Notaio roma » Ordine dei notai

Ordine dei notai

Ordine dei notai
Ordine dei notai

A chi si chiede come trovare un notaio professionista consigliamo di consultare l’albo dei notai iscritti all’ordine dei notai di Roma. Nell’ordine dei notai troverai l’elenco dei notai iscritti all’albo che lavorano ed esercitano l’attività notarile sul territorio di Roma. Inoltre, l’ordine dei notai è, assieme al consiglio notarile di Roma, uno dei componenti che si occupano dell’organizzazione di questa professione.

Il notaio che vuole lavorare sul territorio deve iscriversi all’ordine dei notai di Roma in modo da esercitare la professione nel rispetto della normativa e l’iscrizione deve essere rinnovata nel tempo. La prima iscrizione all’ordine avviene già durante il periodo di praticantato, in cui il futuro notaio deve iscriversi al registro dei praticanti tenuto dal consiglio notarile. Periodicamente ogni 2 mesi presenterà un certificato che attesta l’effettivo svolgimento della pratica notarile a roma.

Per entrare nell’ordine dei notai, invece, ed esercitare la professione è importante superare un concorso pubblico, che renderà il notaio un libero professionista autorizzato a lavorare secondo la vigente normativa italiana. Successivamente al superamento del concorso per notai, il notaio viene assegnato alla sede con decreto del Ministero di Giustizia documentato dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Secondo tale decreto il notaio è assegnato alla sede e può prestare giuramento in Tribunale versando una minima cauzione. Da questo momento il suo lavoro è tutelato da assicurazione collettiva stipulata dal Consiglio Nazionale del Notariato, lo stesso che fornisce al notaio il sigillo e deposita la firma e l’impronta. A questo punto il notaio che è entrato nell’ordine dei notai di Roma può aprire lo studio, in cui conserverà atti, registri e documenti di repertorio. L’ultimo atto del notaio è l’iscrizione al ruolo nel distretto di appartenenza.

Ordine dei notai di Roma: l’accesso all’ordine

Come vedi entrare nell’ordine dei notai non è semplice, tuttavia è l’unico modo per lavorare come notaio dopo la laurea. Il primo passo da compiere è l’iscrizione al registro dei praticanti presente in ciascun consiglio notarile distrettuale e fare un praticantato fi 2 anni, in una unica sede o in altra sede. La pratica notarile può essere interrotta e ripresa solo in caso di determinate situazioni, come il servizio militare per gli uomini. Chi vuole diventare funzionario dell’Ordine Giudiziario, Avvocato o Procuratore ha un periodo di pratica inferiore e pari ad 1 anno, mentre se il notaio non vuole fare il praticantato presso uno studio notarile può frequentare Scuole di Specializzazione.

Si tratta di una nuova opportunità per entrare nell’ordine dei notai che viene scelta da chi vuole accedere alle professioni legali di recente istituzione. Tuttavia, il maggior ostacolo per chi vuole diventare notaio è il concorso pubblico, che richiede la conoscenza delle modalità di redazione dell’atto notarile e altre competenze tecniche e in cui lo studio della dottrina rappresenta solo una parte della preparazione.

Ordine dei notai: perché fare pratica in uno studio notarile

Con la nostra esperienza ci sentiamo di suggerire a chi vuole diventare notaio di fare pratica nello studio notarile per conoscere non solo la dottrina, ma anche le basi tecniche della professione. Oggi la conoscenza approfondita delle tecniche per redigere un atto pubblico o seguire una pratica di successione non sono più sufficienti per lavorare come notaio.

Solo un lungo periodo di pratica presso lo studio notarile permetterà di avere accesso a tutti i temi e di approfondire gli argomenti trattati dalla Scuola di Notariato. Lo ricordiamo: solo l’iscrizione all’ordine dei notai permette di dare inizio alla professione di notaio.

Ordine dei notai di Roma e principi della professione

Oltre alla conoscenza approfondita della materia, il notaio deve adeguarsi al codice di deontologia professionale e ai principi di indipendenza e imparzialità per garantire un’attività non influenzata da considerazioni personali. Anche nella vita privata la condotta del notaio dovrà essere ineccepibile e rispettare l’etica professionale.

Per questo il consiglio è rivolgersi solo a notai che esercitano la professione secondo la legge e sono presenti nell’ordine dei notai, in modo da contare sulla miglior consulenza notarile e su pareri giuridici per affrontare ogni possibile situazione. Se cerchi un notaio professionista ti invitiamo a venire nel nostro studio, troverai competenza, discrezione e massima attenzione alle tue esigenze.

Contattaci subito per una consulenza gratuita

Invia un messaggio via email o Whatsapp  oppure chiama i nostri numeri per una
consulenza rapida e non impegnativa per trovare il tuo notaio a Roma!

Chiama o scrivi su whatsapp

Invia una email per informazioni

Torna su